Le ciliegie

Giugno è arrivato!!!

Quanta bella frutta sui banchi del mercato!

Oggi protagoniste sono le ciliegie, belle e golosissime, le ciliegie sono considerate dagli scienziati un vero elisir di lunga vita, un frutto ricco di vitamine, contengono vitamina A, vitamina C e vitamine del gruppo B.

Sono inoltre una fonte da non sottovalutare di sali minerali, come ferro, calcio, magnesio, potassio e zolfo.

Le ciliegie inoltre contengono melatonina naturale, una sostanza che favorisce il sonno, e sono una fonte di antiossidanti.

Una ciliegia tira l’altra…

Le ciliegie sono uno snack rinfrescante e rivitalizzante, perfetto durante la stagione calda, l’elevato indice di sazietà a fronte di un potere calorico abbastanza contenuto, ne fanno uno spuntino indicato anche nelle diete dimagranti.

 

Il ciliegio è originario dell’Asia Minore, si è diffuso nel bacino del Mediterraneo da circa tremila anni, la pianta è stata introdotta dalla Grecia in Italia nel II secolo a.C. dal generale romano Lucullo che diede ordine ai suoi legionari di portare a Roma le “ciliegie dolci”, che da quel momento hanno gradatamente sostituito le più aspre amarene.

Un secolo dopo, le ciliegie avevano già raggiunto le rive del Reno e del Tamigi, oggi la coltivazione di questo frutto è diffusa in tutto il pianeta, il 75% del raccolto mondiale si produce in Europa.

L’albero di ciliegie di aspetto meraviglioso, fiorisce in primavera e dà i suoi frutti tra maggio e giugno, esistono tantissime varietà di ciliegie, in Italia sono particolarmente note le ciliegie Ferrovia, molto diffuse in Puglia, dalla caratteristica polpa succosa, la ciliegia Durone, molto pregiata e polposa, caratterizzata dalla polpa scura e dalle grosse dimensioni, la dolcissima Mora di Vignola, la Ciliegia Anella, di colore rosso acceso…

Al momento dell’acquisto le ciliegie devono essere turgide, senza ammaccature e con il picciolo verde vivo, si conservano in luogo fresco e poco umido in un sacchetto di carta, mai nella plastica.

Una volta lavate, se non vengono mangiate subito, vanno asciugate bene, la tradizione vuole che le ciliegie si mangino entro il giorno di San Giovanni, il 24 giugno!